23 marzo 2010

Viva Nigeria!


ASCOLTA: (Vedi "Tracce in ascolto")


Alla fine degli anni '60, mentre la Nigeria era dilaniata dalla guerra civile, il giovane Fela Kuti era in California, dove venne in contatto con gli ideali del movimento culturale afroamericano del black power, a partire dal quale costruì la sua svolta musicale e politica. Oltre a essere la nostra reazione ad alcune recenti uscite discografiche, Viva Nigeria fu anche il titolo di uno degli ultimi brani highlife suonati da Fela negli States prima che si dedicasse alla fondazione dell'afrobeat.

La fine della guerra del Biafra segnò l'inizio di un periodo breve ma potenzialmente entusiasmante per l'economia della Nigeria, e anche per la musica. Una delle influenze pervasive sul sound di quelle nuove band nigeriane, accanto all'highlife e al juju, fu proprio l'afrobeat di Fela Kuti.

ll caleidoscopio della musica nigeriana degli anni '70 continuerà a lungo a stupire, nonostante siano oramai più di dieci anni che le etichette discografiche sfornano compilation di quella musica. Alcune di queste etichette – ad esempio la spagnola Vampisoul - confezionano prodotti furbi, rieditando in gran parte materiale reso già disponibile da label più coraggiose, ma a volte - vedi la prima Strut e la Kona - meno fortunate.

Altre invece si sono accollate un lavoro meritorio di autentica archeologia musicale. Fra queste c'è la Soundway Records di Miles Cleret, che oramai da qualche anno ci delizia con la qualità delle sue compilation e delle note a corredo. L’uscita di due nuovi volumi della serie Nigeria Special, uno dedicato alla scena Afrobeat e l’altro all’highlife e alle sue derivazioni sperimentali, non può dunque non trovare l'entusiastico riscontro di TP Africa. L’esperienza ci dice che le sorprendenti selezioni della Soundway possono essere acquistate ad occhi chiusi, senza tema di rimaner delusi.


La recente sortita nei territori dell'afrofunk e dell'afrorock dell'indipendente americana Now Again Records, impegnata fino a poco tempo fa soprattutto con il soul e il funk, è anch'essa assai promettente. Black Man's Cry - The inspiration of Fela Kuti - raccoglie in giro per il mondo le prime reazioni all'afrobeat dei tempi in cui Fela era ancora sconosciuto fuori dal suo paese. I brani più sorprendenti sono cover dei primissimi successi degli Africa '70 ripescate addirittura a Trinidad e in Colombia.

Ma basta parole. Sulla scena musicale nigeriana degli anni ’70 abbiamo già scritto molto, a partire da qui. Resta ancora una volta da godersi la musica.


Brani in ascolto:
1. Bob Ohiri and his Uhuru Sounds – Ariwo Yaa
2. Mad Man Jaga – Hankuri
3. Tunji Oyelana & The Benders – Iwo Ko La Dami
4. Joy Nwoso & Dan Satch – Egwo Umu Agbogho
5. Lisandro Meza (Colombia) - Shacalao
6. Phirpo Y Sus Caribes (Colombia) - Comencemos

____________________________
Autore: AAVV
Titolo: Nigeria Afrobeat Special - The New Explosive Sound in 1970s Nigeria
Anno: 2010
Label: Soundway Records

Tracce:
1. Fela & The Africa 70 – Who’re you? (Original 45 Version)
2. Eric Showboy Akaeze & His Royal Ericos – We Dey Find Money
3. The Anansa Professionals – Enwan
4. Saxon Lee & The Shadows International – Mind Your Business
5. Bongos Ikwue & The Groovies – Otachikpopo
6. Orlando Julius & His Afro-Sounders – Afro-Blues
7. Bob Ohiri and his Uhuru Sounds – Ariwo Yaa
8. Mad Man Jaga – Hankuri
9. Godwin Omabuwa & His Casanova Dandies – Do The Afro Shuffle
10. Segun Bucknor’s Revolution – Gbomojo
11. The Black Santiagos – Ole

____________________________
Autore: AAVV
Titolo: Nigeria Special Volume 2 - Modern Highlife, Afro Sounds & Nigerian Blues 1970-6
Anno: 2010
Label: Soundway Records

1. Fubura Sekibo – Psychedelic Baby
2. Black’s’ Zenith – Shango Oba Onina
3. Twins Seven – Seven and His Golden Cabretas – Totobiroko (Ogbele)
4. The Professional Seagulls Dance Band of Port Harcourt – Ibi Awo Iyi
5. The Otarus – Omohupa
6. The Don Issac Ezekiel Combination – The Lords Prayer
7. James Etamobe & His All Weatther Band – Agboyabakpa
8. The People Star – Onwu Dinjo
9. Bola Johnson & His Easy Life Top Beats – Jeka Dubu
10. Emperor Dele Ojo & His Africana Internationals – Jekoyewa
11. Commander in Chief Stephen Osita Osadebe & His Nigerian Sound Makers – Onyebu Chi
12. Paulson Kalu Afrikhanah & His Stars 25 – Ochea Special
13. Fidel Sax Bateke & The Voices of Darkness – Motako
14. Opotopo (Easy Kabaka Brown) – Agboho
15. Tunji Oyelana & The Benders – Iwo Ko La Dami
16. Etubom Rex Williams & His Nigerian Artistes – Isip 2
17. The Peacocks International Guitar Band – Onye Aghala Nwanneya
18. The Nkengas – Anyi Bundi Igbo
19. Joy Nwoso & Dan Satch – Egwo Umu Agbogho

____________________________
Autore: AAVV
Titolo: Black Man's Cry
Anno: 2009
Label: Now & Again Records

Brani:
1. Cumbia Moderna De Soledad - Shacalao
2. Dan Satch and His Atomic 8 Dance Band - Woman Pin Down
3. 6th Infantry Brigade Of The Nigerian Army - Black and Proud
4. Bola Johnson - Hot Pants
5. Segun Bucknor - Adebo
6. Bola Johnson - Never Trust A Woman
7. Jerry Hansen - Sisi Mi
8. Lisandro Meza - Shacalao
9. Lever Brothers Gay Flamingoes - Egbi Mi O/Black Man's Cry (Medley)
10. Mosco Tiles Fonclaire Steel Orchestra - Black Man's Cry
11. Sylvania East Side Symphony - Egbi Mi O/Black Man's Cry (Medley)
12. Phirpo Y Sus Caribes - Comencemos
13. Daktaris - Up Side Down
14. Karl Hector & The Malcouns - Toure Samar
15. The Whitefield Brothers - Lullaby For Lagos


4 commenti:

Anonimo ha detto...

potresti mettere dei link dove si possono acquistare? magari in vinile?

grazie!
Marco

SigurRos82 ha detto...

Da acquistare ad occhi chiusi, senza dubbio alcuno!

GM ha detto...

Ciao Marco,
non credo ci sia bisogno di link, davvero puoi trovarli ovunque, sia in rete che, persino, in qualche negozio italiano. Cerca con google ...

SigurRos82 ha detto...

Vero! Ho visto entrambi alla Fnac di Milano, per dire ;)

Creative Commons License
This opera by http://www.blogger.com/www.tpafrica.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.