22 dicembre 2009

Stornello Africano e auguri con Mayra Andrade e Lura

BUON COMPLEANNO T.P. AFRICA!


E così come un anno fa, eccoci ancora insieme a festeggiare il compleanno di T.P. Africa, e a fare un bilancio degli sforzi e dei risultati.
Cominciamo allora inviando al sindaco Gianni Alemanno un messaggio cantato e suonato dai nuovi cittadini romani, amici provenienti da un altro continente, pronti a ripagare l'accoglienza e le opportunità che sapremo offrirgli con l'arte che viene dal loro cuore appassionato. Sindaco de Roma, se ci sei batti un colpo!



Il video viene da un'idea originale di Costantino Spineti, che è arrivato a noi qualche mese fa dalla rete, passando per il blog di Marco, e che oramai è entrato a pieno titolo nella famiglia di T.P. Africa. Benvenuto Costantì. Lo stornello è suonato da Madya Diabate sull'aria di Kelefaba, e cantato dalla nuova amica, attrice e regista cameroonense Felicité Mbezele, che è in Italia da oltre vent'anni e che interpreta Anna Magnani con un'itonia tutta personale.




Dal nostro intenso e rilassatissimo viaggio in Mali del 2009 sono nati la Wallai Records - che ancora stenta a commercializzare i suoi primi album (Madou Sidiki Diabate & Safi Diabate e Modibo Gaucher Diabate et le Djeliya) ma non disperate - e alcuni racconti, che trovate nel blog a partire da qui.




Al ritorno dal Mali abbiamo cominciato - con calma - a fare le cose più seriamente. E' nata così la T.P. Africa Ensemble, un gruppo formato da musicisti immigrati in Italia in grado di interpretare con molta classe la musica tradizionale malinke, e che è pronto a suonare nella sua line-up completa - due kore, un balafon, djembe e doundoun - per chiunque voglia un assaggio di quella straordinaria e antica tradizione musicale.


Oltre alla T.P. Africa Ensemble abbiamo collaborato alla realizzazione di qualche concerto - dopo Toumani Diabate Oumou Sangare e Madya Diebate, da solo e con varie formazioni - occupandoci essenzialmente dei contatti con gli artisti africani.


Prosegue la trasmissione su Radio Popolare Roma, 103.3 FM, ogni mercoledì alle 22.35, mentre in autunno, riprendendo la formula della trasmissione radio live portata al meeting di Djembe.it a Treviso, abbiamo inaugurato il ciclo del Palm Wine Bar @ Griot, dove raccontiamo in parole, musica e palm wine, le molte vie della musica africana, così come noi l'abbiamo scoperta e assorbita.


Il blog naturalmente continua a rappresentare l'asse delle nostre iniziative. Oltre alla musica abbiamo cominciato a pubblicare piccoli squarci di storia e tradizione africana, primo fra tutti la serie sui griot malinke e sulle loro epiche.

Disegno di Maurizio Ribichini
In un anno abbiamo ricevuto circa 17.000 visite di 10.000 visitatori provenienti da 104 paesi, alle quali si aggiungono le 5.500 visite di 4.000 visitatori del sito in lingua inglese, che provengono da ben 114 paesi. A questi dati vanno aggiunte le 28.000 visite al canale video e le 4.200 visite ai myspace della Wallai Records e della T.P. Africa Ensemble, e le 17.000 visite al myspace di Madya Diebate, tutti frutti delle nostre rilassate ricerche nell’arcipelago della musica africana.


Tra pochi giorni ripartiamo per l'Africa, e le destinazioni questa volta sono il Gambia e la Casamance, la patria della kora. Torneremo certamente e nuovamente carichi di emozioni, di immagini e di suoni, che provvederemo a raccontarvi a nostro modo da queste pagine.


Auguri dunque a T.P. Africa, e a tutti voi. Noi lasciamo il freddo e ci trasferiamo nel caldo ventre di mamma Africa, ritorneremo alla fine di Gennaio.


ASCOLTA: (Vedi "Tracce in ascolto")


Vi lasciamo con un piccolo omaggio alla cultura creola, una playlist di brani estratti dagli ultimi album di due giovani, belle e talentuose interpreti capoverdine, Mayra Andrade e Lura, delle quali per molte insignificanti ragioni non abbiamo avuto modo di parlare. Entrambe autrici di molti dei brani che interpretano, rappresentano la nuova generazione di artisti creoli di origine africana, che ama la propria terra ma guarda al mondo, a partire dal vasto arcipelago dei paesi lusofoni. C'è un'evidente cammino nella loro musica, che si fa più delicata e raffinata nelle composizioni e negli arrangiamenti, e a volte l'identità capoverdina si perde, diluita dalle melodie e dai ritmi del gigante brasiliano.

Mayra Andrade Lura

Tra le due Lura mantiene la sua identità più corporale e sanguigna, mentre Mayra Andrade sale più in alto delle nuvole, la sua voce inconfondibile è poetica, emozionante e bellissima, persino troppo ricca e autorevole per la sua giovanissma età. Loro sono il futuro di Capo Verde, e ascoltarle è un'emozione sottile e profonda.

Tracce in ascolto:
1. Juana (Mayra Andrade)
2. Seu (Mayra Andrade)
3. Turbulensa (Mayra Andrade)
4. Marinhero (Lura)
5. Maria (Lura)
6. Mascadjon (Lura)
7. Dimokransa (Mayra Andrade, da Navega)
8. Tunuka (Mayra Andrade, da Navega)
9. Navega (Mayra Andrade, da Navega)


Autore: Mayra Andrade
Titolo: Storia Storia
Anno: 2009
Label: RCA / Sony

Brani:
1. Storia, Storia
2. Tchapu Na Bandera
3. Seu
4. Juana
5. Konsiensia
6. Odjus Fitchadu
7. Nha Damaxa
8. Mon Carrousel
9. Badiu Si
10. Morena, Menina Linda
11. Palavra
12. Turbulensa
13. Lembransa


Autore: Lura
Titolo: Eclipse
Anno: 2009
Label: Lusafrica

Brani:
1. Libramor
2. Um Dia
3. Tabanka
4. Eclipse
5. Marinhero
6. Maria
7. Terra'l
8. Quebrod Nem Djosa
9. Na Nha Rubera
10. Orfelino
11. Sukundida
12. Mascadjon
13. Queima Roupa
14. Canta Um Tango

1 commento:

melacandela ha detto...

GRANDI!!!
Una splendida iniziativa, ma soprattutto uno straordinario viaggio... I migliori auguri a tutti voi!

Creative Commons License
This opera by http://www.blogger.com/www.tpafrica.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.