05 giugno 2009

Un incontro

Al meeting di DJEMBE.IT

tpafrica al meeting di djembe.it


I giovani che suonano il djembe e i doundoun, i tamburi bassi, sono prima di tutto e perdutamente innamorati del ritmo. Immagino che sia una specie di malattia che li ha spinti su questa strada, e che li fa ritrovare assieme ogni volta che possono a costruire intrecci e figure ritmiche inebrianti, provando un piacere ipotalamico, primordiale e irrazionale. Quando comincia a girare nel modo giusto, il ritmo serpeggia nella schiena e vibra nella carne e nelle ossa, fino a produrre una sorta di trance estatica. Tutto parte da quell’esperienza – che anch’io ho conosciuto – e solo in seguito arriva alla corteccia e si trasforma in curiosità intellettuale.


- Madya Diebate: Tubaka -


- Madya Diebate: Kelefaba -


Il djembé è originario del Mali e della Guinea, ed è certamente il tamburo africano più suonato fuori dall’Africa. Giovani djembefola bianchi girano l’Africa mandinga in cerca di maestri, e nel corso delle loro esplorazioni assorbono, oltre alla pratica e alla conoscenza dei ritmi e dei contesti nei quali vengono suonati - tipicamente i riti e le celebrazioni - anche un modo di stare insieme.


syliphone


Il raduno internazionale della comunità di djembe.it si svolge a Bosaro, in provincia di Rovigo, in un ostello nel verde vicino al Po, e ospita maestri africani per gli stage di musica e danza. Quest’anno abbiamo accettato volentieri il loro invito, perché è maturata in noi la coscienza dell’importanza di unire le forze e lavorare assieme alle diverse realtà italiane interessate alla musica e alla cultura dell’Africa.


madya diebate al meeting di djembe.it


L’incontro con Mambo, Albo, e con gli altri che abbiamo avuto modo di conoscere conferma e supera tutte le sensazioni piacevoli vissute attraverso i nostri contatti telefonici e telematici. L’atmosfera amichevole e informale che si è respirata a Bosaro è una realtà che nasce dalla voglia di stare insieme, ma anche – pensiamo – dall’insegnamento dell’Africa. Anche a Bosaro, come in Africa, i nuovi arrivati nel cortile dell’ostello salutano tutti indistintamente con lo stesso calore. Ça va?


al meeting di djembe.it


Tra i maestri arrivati dall’Africa vi è Fadouba Oularè, anziano djembefola dei primi Ballets Africain. La sua presenza ci ha indotto a scegliere di raccontare dell’avventura di Sekou Toure, primo leggendario presidente della Guinea Conakry, della musica delle orchestre guineiane dei primi anni dell’indipendenza, la musica del sogno africano, e dell’epica Keme Burama, che narra dell’ultimo imperatore malinke Samory Toure, che nella seconda metà dell’800 riunì il suo popolo e resistette ai colonizzatori francesi per oltre vent’anni.


madya diebate al meeting di djembe.it


Al termine dell’”aperitivo culturale” sulle orchestre di Guinea, dopo cena, si è tenuto il lungo e magico concerto di kora di Madya Diebate, a cui si sono affiancati Kristina – che lo ha accompagnato in un paio di pezzi - e Baba Sissoko per un breve interludio.


djeneba, madya, baba


Purtroppo la nostra partecipazione al meeting si è conclusa in anticipo rispetto al suo svolgimento. Ma al di là della cronaca e dei ringraziamenti, quello che resta di quei giorni è la sorpresa e la dolcezza di un incontro, e la promessa di ritrovarci ancora insieme, a fare cosa lo decideremo poi.


madya e baba

2 commenti:

Djembe_it ha detto...

grazie ragazzi,
sono molto felice di aver conosciuto Voi e Madya siete stati splendidi, spero di poter collaborare ancora con voi e di vedervi ancora a Bosaro durante la prossima edizione del Meeting.

un abbraccio

mambo

Alberto ha detto...

Mi unisco ai ringraziamenti di mambo.
Il nostro primo incontro (con voi e Madya) è stato decisamente produttivo e anche molto apprezzato dal pubblico (stando ai feedback raccolti in quei giorni al Meeting). Per il prossimo anno ci organizziamo ancora più in grande :-)

Grazie di cuore ragazzi.
Uniti, andiamo avanti!

albo

Creative Commons License
This opera by http://www.blogger.com/www.tpafrica.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.